Nikon Z6 II

Dopo il grande successo di Z6 Nikon presenta la sua nuova ammiraglia full frame, la Nikon Z6 II, scopriamola nel dettaglio!


Dopo il grande successo riscosso con la Z6 Nikon ha ufficialmente messo sul mercato la nuova generazione di Z6, la Z6 II.

La prima generazione di Z6 aveva subito messo in evidenza la sua enorme versabilità, una camera in grado di soddisfare tutti, dal matrimonista al videomaker , e di fare tutto bene, certo con qualche compromesso.


Ma comè fatta la nuova Z6II?

Sia esteticamente che funzionalmente ricorda molto la prima generazione di Nikon Z6 , corpo completamnte realizzato in lega di magnesio, ,mentre i pulsanti e le ghiere multifunzione sono realizzati in una plastica degna del nome Nikon, inoltre l'impugnatura è grande e salda , perfetto per chi lavora molto a mano libera senza l'ausilio di una tracolla.

Sul corpo troviamo quattro ghiere due delle quali programmabili per funzioni come iso,diaframma,shutterspeed ecc... Troviamo poi due tasti programmabili, un po scomodo se non abituati al brand Nikon, con un po di pratica però questi si rivelano comodi e funzionali, gli altri comandi che troviamo sono i classici di Nikon con in aggiunta un pratico joystick,già presente su Z6.

Nella parte posteriore del corpo macchina è alloggiato un bellissimo schermo 4k da 3,2” in grado di fornire un'ottima visiono dello scatto, nella parte superiore della macchina è allocato un piccolo schermo LCD che fornisce tutte le informazioni base (batteria,scatti rimanenti,esposimetro, modalità di scatto..).

Il vano schede infine contiene due slot, ottimi per chi la usa per lavoro, che possono ospitare una scheda SD e una XQD scelta molto contestata in quanto questo formato non è particolarmente versatile.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche come su Z6I troviamo un sensore full frame da 24,5 megapixel in grado di reggere egregiamente le basse luci e di adattarsi alle più disparate condizioni.

Il vero salto avanti lo troviamo nell'auto focus che ora conta 273 aree di messa a fuoco e la funzionalità anche con ISO molto alti.

Parlando di ISO qui i valori vanno da 100 a 204500 utili per coprire le situazioni più disparate.

I processori sono due Nikon Expeed che riescono a reggere una raffica di 200 immagini Jpeg a 12 bit .

In video la Z6 II si difende bene registrando in 4k a 30 fps 10 bit o fino a 200 fps in 1080 10 bit, 10 bit che possono essere trasferiti direttamente anche via HDMI per utilizzare un registratore esterno come un Atomos Ninja IV e aumentare ulteriormente le potenzialità video.

E stato poi aggiunto un nuovo profilo colore HLG di gran lunga migliore del precedente e che necessita solo di pochi piccoli accorgimenti.

Quindi che dire di questa Nikon Z6 II, di sicuro una macchina semplice e intuitiva, molto buona in foto e in video e che si adatta a qualsiasi evenienza, avvantaggiata in più dal prezzo poco inferiore ai duemila euro (solo body) e dalla completezza software e hardware che offre.

Consiglio inoltre anche l'acquisto della sua ottica stock , un 24-70 f/4 , che, anche se un po chiusa si adatta a qualsiasi situazione.


Insomma, questo nuovo gioiello di Nikon sembra essere un nuovo Best Buy!!!


Articolo a cura di:

Davide (un nostro amico)

-redattore reparto audio video

-direttore pagina telegram

-manager e addetto marketing

57 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti
 

©2020 di Tech&Fun. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now